Ingranaggi cilindrici: i 3 tipi di ruote cilindriche

Gli ingranaggi cilindrici costituiscono l’elemento base di trasmissione della progettazione meccanica, per effettuare qualsiasi tipo di lavorazione su questa tipologia di prodotti sono quindi richiesti macchinari affidabili. Per svolgere al meglio questi lavori di rettifica IMAS ha costituito il proprio parco macchine di ben dodici macchinari per la rettifica dei denti più un ulteriore macchinario per la rettifica ingranaggi beveloid, ovvero ingranaggi cilindrici elicoidali che si ottengono inclinando in posizione generica il creatore rispetto al cilindro.  Inoltre, la nostra azienda per effettuare attente verifiche qualitative dei propri prodotti dispone di tre centri, con tre macchinari (un Mahr modello PRIMAR MX4 CNC e due Wenzel modello WGT 350), preposti al controllo completo della rettifica degli ingranaggi cilindrici e della rettifica viti senza fine dopo le cui verifiche sono rilasciati certificati che ne attestino il relativo controllo; inoltre è presente in rugosimetro, un macchinario che permette di seguire le lavorazioni passo dopo passo. Consapevoli però che un parco macchine moderno e all’avanguardia come il nostro non sia sufficiente, da solo, a garantire lavorazioni impeccabili come quelle che IMAS si propone di svolgere, l’azienda investe costantemente nella ricerca e nella formazione del proprio personale a cui viene regolarmente fatto seguire corsi di aggiornamento.

Le ruote cilindriche dentate rappresentano un ottimo sistema per la trasmissione del moto che avviene per la spinta dei denti della ruota motrice, la ruota dal diametro maggiore, detta anche corona, che trasmette il moto sui denti della ruota condotta, quella che lo riceve, caratterizzata da un diametro inferiore e da una rotazione di senso contrario rispetto a quello della corona, viene comunemente chiamata anche pignone.

Gli ingranaggi cilindrici si differenziano fondamentalmente per il profilo della dentatura che, sul piano meccanico, comporta importanti differenze di funzionamento e rendimento:

  1. ruota cilindrica dritta: questa tipologia di ruota rappresenta l’ingranaggio più comune, cioè gli ingranaggi cilindrici a denti dritti. La ruota è caratterizzata da una forma piatta e dall’asse dei denti che si proietta radialmente dal centro di rotazione dell’ingranaggio. In queste ruote la trasmissione del moto avviene tra assi paralleli.
  2. ruota cilindrica elicoidale: le ruote dentate a denti elicoidali rappresentano un miglioramento delle ruote cilindriche a denti dritti. In questa particolare tipologia di ruota cilindrica, i denti, anziché essere paralleli all’asse della ruota, sono orientati secondo delle eliche cilindriche il che permette che la superficie di spinta tra i denti sia maggiore, con conseguente diminuzione di rumore e vibrazioni. Anche per questa tipologia di ruote, la trasmissione del moto avviene tra assi paralleli.
  3. ruota cilindrica cicloidale: questo tipo di ruota, detta comunemente anche “a linea d’imbocco circolare”, è caratterizzata da un profilo dei denti curvilineo e dal verificarsi del punto di contatto delle circonferenze primitive sempre sulla congiungente delle due ruote. Queste due caratteristiche favoriscono sia un contatto dei denti privo di strisciamenti sia un rapporto di trasmissione costante.

IMAS, che da oltre quarant’anni opera nel settore, dispone tutta la propria esperienza e professionalità al servizio della clientela per assicurare sempre un servizio impeccabile. La nostra azienda, infatti, effettua tutte le proprie lavorazioni di rettifica all’interno degli stabilimenti IMAS al fine di garantire qualità ed efficienza eccezionali.

Contattaci per scoprire nel dettaglio i nostri macchinari e le modalità con cui, nel mondo IMAS, portiamo a termine ogni lavoro.