Pignone: campi d’applicazione e curiosità

Il pignone è per definizione una ruota dentata, solitamente si trova abbinato alla corona, in un sistema di due ruote dentate che sono realizzate in diverse dimensioni: in questo caso il pignone risulta la ruota dentata con il numero inferiore di denti. Questo rocchetto presenta una conformazione dentata poiché i denti sono necessari ad agganciarsi ad una catena di trasmissione o ad un altro ingranaggio che abbia funzioni di trasmissioni meccaniche; infatti, i pignoni hanno la caratteristica di essere utilizzati per trasmettere impulsi di moto rotatorio o movimento lineare, differentemente in relazione al macchinario in questione. Il sistema corona-pignone  è molto comune nei macchinari che presentano funzioni di cambi di velocità e trasmissione di moti; inoltre è attivabile in numerosi modi: meccanicamente, ma pure idraulicamente, pneumaticamente, elettricamente e ovviamente anche in modo manuale.

Osserviamo insieme alcuni campi d’applicazione del pignone, una ruota dentata dai molteplici utilizzi: esso può essere adoperato, come già detto, sia per trasmettere un movimento rotatorio ad un’altra ruota, come nel caso di biciclette, motociclette, automobili, carri armati e altri cingolati; per trasmettere un  movimento lineare ad un nastro o a macchine simili; oppure può essere utilizzato anche per trasformare un movimento da rotatorio a lineare. Ad esempio, nella bicicletta il pignone è posto sulla ruota, mentre la corona è disposta sui pedali e essendo i due elementi collegati dalla catena, permettono un movimento rotatorio costante; spesso sono, inoltre, presenti pignoni di diversa grandezza per variare la trasmissione meccanica della forza muscolare. Se, invece, analizziamo il funzionamento della motocicletta è possibile notare che il pignone è collegato al perno d’uscita del cambio e conseguentemente connesso con la corona, posta sulla ruota, mediante una catena o una cinghia.

Le curiosità non terminano qui, perché il pignone ha anche diverse funzionalità relativamente a degli accorgimenti che si possono compiere nella realizzazione di esso. Esistono infatti tre tipologie di pignone, oltre a quello tradizionale, ovvero: il pignone silenziato, cioè realizzato con una componente in gomma vulcanizzata che diminuisce il rumore di ingranamento con la catena, se posta vicina ai denti; il pignone multiplo, doppio o triplo, che mediante la presenza di più corone dentate permette di aumentare la forza di trasmissione; e i pignoni gemellati, ovvero un meccanismo di pignoni vincolati tra sé.

I denti del pignone sono fondamentali al funzionamento della trasmissione meccanica, poiché dal numero di essi dipende la velocità di trasmissione del moto. È fondamentale dunque operare le giuste rettifiche agli ingranaggi e soprattutto alle dentature interne ed esterne a sistemi rotatori, quali i pignoni. IMAS è un esperto nel settore delle operazioni di precisione, per cui può risultare un’ottima soluzione affidarvisi per le rettifiche dei propri macchinari, degli ingranaggi e delle dentature. L’azienda dispone di numerosi macchinari adibiti alle diverse lavorazioni di precisione; tutte le rettificatrici sono oggetto di frequente manutenzione e cura, nonché di aggiornamento relativamente allo sviluppo tecnologico delle macchine utili a questo ambito meccanico. La qualità dell’azienda è testimoniata dalla certificazione ISO 9001, che garantisce al cliente sicurezza e affidabilità.

Per richiedere un preventivo gratuito, visita il nostro sito; oppure contattaci per ulteriori informazioni.